idee

Questa volta è diverso? (Prof. Paolo Legrenzi)

Siamo all’interno di un mercato toro che è il più lungo della storia. Nel corso di questo mercato ci sono state delle correzioni temporanee. Tutte sono stateinnescate da fattori economici e finanziari, come peraltro l’ultima crisi del 2008, quando furono fat- ti prestiti a cittadini statunitensi che non furono in grado di onorarli.

Per la prima volta la crisi del coronavirus ha innescato una correzione che è stata causata da un evento esterno, e cioè un’epidemia e il temuto calo delle produzioni e degli utili perché le persone non potevano andare a lavorare come al solito. Se vogliamo prevederne la portata, dobbiamo quindi fare due tipi di previsioni collegate e sequenziali: 1) quanto si diffonderà e quando si bloccherà l’epidemia, 2) quale sarà il danno economico globale causato da 1 e quali ripercussioni avrà sugli utili delle aziende quotate.

GAM_Lezione Corretta

idee

Fermatevi… non stiamo bene

Fermatevi…

Non è più una richiesta.

E’ un obbligo.

Il Coronavirus è arrivato per aiutarci.

Le montagne russe supersoniche hanno esaurito le rotaie.

Basta aerei, treni, scuole, centri commerciali, incontri, aperitivi.

Abbiamo rotto il frenetico vortice di illusioni ed obblighi che ci hanno impedito di alzare gli occhi al cielo, guardare le stelle, ascoltare il mare, farci cullare dai cinguettii degli uccelli, rotolarsi nei prati, cogliere una mela dall’albero, sorridere ad un animale nel bosco, respirare la montagna, ascoltare il buon senso……

Abbiamo dovuto romperlo.

Non possiamo metterci a fare DIO.

Il nostro obbligo è reciproco.

Come è sempre stato.

Anche se ce lo siamo dimenticati.

Interromperemo questa trasmissione.

L’infinita trasmissione cacofonica di divisioni e distrazioni che ci porta questa notizia: “Non stiamo bene “.

Nessuno di noi.

Tutti noi stiamo soffrendo.

L’anno scorso, le tempeste di fuoco che hanno bruciato i polmoni della terra non ci hanno fermato.

Ne i ghiacciai che si disintegrano ci hanno rallentato.

Ne le vostre città che sprofondano, ne la consapevolezza di essere i soli responsabili della sesta estinzione di massa.

Non abbiamo ascoltato.

E’ difficile ascoltare essendo così impegnati, lottando per arrampicarsi sempre più in alto sull’impalcatura delle comodità che ci siamo costruiti.

Le fondamenta stanno cedendo.

Si stanno inarcando sotto il peso dei nostri desideri fittizi.

Speriamo che Dio ci aiuti e ci stia accanto.

Forse ha voluto aiutarci portando le tempeste di fuoco nel nostro corpo, inondando i nostri polmoni.

Forse ci sta aiutando isolandoci come un orso polare su un iceberg alla deriva.

Forse adesso lo ascolteremo di più.

Perché quando non si sta bene si ascolta di più.

Il Coronavirus non è un nemico ma un vero messaggero.

E’ un alleato.

E’ la forza che riporterà l’equilibrio.

Ora lo dobbiamo ascoltare.

Ci sta urlando di fermarci.

Fermatevi.

Tacete.

Ascoltate il silenzio.

Alzate gli occhi al cielo.

Non ci sono più aerei.

Quanto vi serve che il mondo stia bene per godere dell’ossigeno che respirate?

Guardate l’oceano, come sta?

Guardate i fiumi, come stanno?

Guardate la terra, come sta?

Guardate voi stessi, come state?

Non puoi essere sano in un ecosistema malato.

Fermati.

Molti hanno paura adesso.

Non demonizzate la vostra paura.

Non lasciatevi dominare.

Lasciate che vi parli.

Ascoltate la sua saggezza.

Imparate a sorridere con gli occhi se avete la mascherina.

Il Coronavirus vi aiuterà.

Se lo ascoltate con il cuore, con l’anima, con la coscienza, con la saggezza, con la purezza interiore.

idee

Dover reagire e saper reagire, solo noi possiamo farlo!

Visto e considerato l’ultimo avvenimento che entrerà non solo nella storia dell’Italia e del mondo intero, ma in quella di tutte le persone, ne consegue e ne deve conseguire una riflessione importante dentro le nostre anime, dentro al nostro cuore, nel profondo della nostra coscienza.

Diventa fondamentale il saperci gestire come persone

Diventa fondamentale il saperci gestire come persone: dall’educazione sociale al rispetto interpersonale, dalla responsabilità al dovere accrescere la nostra cultura interiore e non sottovalutare le skills da acquisire per saper reagire, quali l’intelligenza emotiva, comunicativa, sociale, interpersonale, l’autocontrollo, la gestione dell’ansia, dello stress, della o delle paure. Tutto ciò, non solo per stare meglio con noi stessi, ma anche per sapere essere più equilibrati, arma vincente per la lucidità che serve al Problem Solving.

Riscoprire veri valori, resilienza e speranze

Solo così si potranno trarre benefici e opportunità dalle problematiche per farle divenire punti di forza, per trasformarle in vere occasioni di successo interpersonali e personali!

È il momento delle riscoperte dei veri valori, della resilienza e delle speranze, del sole che esiste per tutti. Soprattutto per coloro che si fidano e si affidano ai professionisti della mente, perché è da lì che nascono le idee, le azioni, le strategie vincenti di ogni essere umano e di conseguenza di ogni azienda, di ogni settore lavorativo, di ogni persona.

Ci vuole credo, volontà ed umiltà, caratteristiche necessarie per far fiorire e rifiorire la mente, il cervello, il cervello sociale, la coscienza.

Ci vuole adattamento, una Mente Mobile vincente!

Non categorizzato

La forza della vita

Era l’11 marzo del 2020, le strade erano vuote, i negozi chiusi, la gente non usciva più.
Ma la primavera non sapeva nulla.
Ed i fiori continuavano a sbocciare
Ed il sole a splendere
E tornavano le rondini
E il cielo si colorava di rosa e di blu

Diventava buio sempre più tardi e la mattina le luci entravano presto dalle finestre socchiuse
Era l’11 marzo 2020 i ragazzi studiavano connessi a discord

Fu l’anno in cui si poteva uscire solo per fare la spesa
Dopo poco chiusero tutto
Anche gli uffici
L’esercito iniziava a presidiare le uscite e i confini
Perché non c’era più spazio per tutti negli ospedali
E la gente si ammalava
Ma la primavera non lo sapeva e le gemme continuavano ad uscire
Era l’11 marzo del 2020 tutti furono messi in quarantena obbligatoria
I nonni le famiglie e anche i giovani
Allora la paura diventò reale
E le giornate sembravano tutte uguali
Ma la primavera non lo sapeva e le rose tornarono a fiorire
Si riscoprì il piacere di mangiare tutti insieme
Di scrivere lasciando libera l’immaginazione
Di leggere volando con la fantasia

Ci fu chi imparò una nuova lingua
Chi si mise a studiare e chi riprese l’ultimo esame che mancava alla tesi
Chi capì di amare davvero
Chi smise di scendere a patti con l’ignoranza
Chi chiuse l’ufficio
Chi lasciò la fidanzata per urlare al mondo l’amore per il suo migliore amico
Ci fu chi diventò dottore per aiutare chiunque un domani ne avesse avuto bisogno

Fu l’anno in cui si capì l’importanza della salute e degli affetti veri

L’anno in cui il mondo sembrò fermarsi
E l’economia andare a picco
Ma la primavera non lo sapeva e i fiori lasciarono il posto ai frutti

E poi arrivò il giorno della liberazione
Eravamo alla tv e il primo ministro disse a reti unificate che l’emergenza era finita

E che il virus aveva perso

Che gli italiani tutti insieme avevano vinto

E allora uscimmo per strada
Con le lacrime agli occhi

Senza mascherine e guanti

Abbracciando il nostro vicino
Come fosse nostro fratello

E fu allora che arrivò l’estate
Perché la primavera non lo sapeva
Ed aveva continuato ad esserci

Nonostante tutto
Nonostante il virus
Nonostante la paura
Nonostante la morte
Perché la primavera non lo sapeva

Ed insegnò a tutti
La forza della vita.

coaching sportivo

L’importanza del coaching nello sport

L’importanza di una corretta gestione delle emozioni è tanto più importante quanto il tempo della propria prova è limitato. Come in una discesa sugli sci. In un minuto o poco più ti giochi il lavoro di mesi di preparazione: giornate di duro lavoro a temperature proibitive, cadute e sforzo fisico. Per rendere al meglio durante quel minuto bisogna entrare in uno stato di “apatia emozionale” e sfruttare tutta la carica agonistica.

Un esempio concreto del lavoro di Luca Bertagnolli è quello che sta facendo con suo figlio Alessandro. Il giovane bellunese di 15 anni è infatti tra i migliori atleti delle sua categoria a livello nazionale. Nella stagione appena iniziata ha già vinto 3 gare: slalom gigante ad Alleghe, slalom speciale a Pescul e slalom gigante ad Arabba, con due secondi di distacco dal secondo.

alessandro bertagnolli

Convocato per gli Opa-Alpen Cup alpine ski 2020

Una serie di risultati positivi che l’hanno portato ad essere convocato al Trofeo Sette nazioni, gara internazionale con i migliori atleti da 7 Paesi europei (leggi articolo sotto).

Alessandro, sugli sci da 10 anni, durante la sua carriera ha curato l’aspetto fisico e sportivo, ma ha affiancato a tutto questo anche la preparazione psicologica nella gestione delle emozioni. Passo dopo passo è stato costruito l’aspetto mentale “ideale” per uno sportivo.

Essenziale è la gestione delle emozioni in gara. Alessandro rende meglio nella prova ufficiale, rispetto all’allenamento, riuscendo a sfruttare l’adrenalina, che in molti casi è controproducente per chi compete.

La gestione delle emozioni è essenziale per rendere al meglio. Questo vale sia in ambito sportivo, ma anche in ambito lavorativo. Quando le decisioni da prendere spesso sono sotto stress e con carichi di lavoro eccessivi.

Bertagnolli, Gatta e Salvati alla Opa cup di Baqueira Beret

| Posted on

Tre atleti di Fisi Veneto convocati per gli Opa-Alpen Cup alpine ski 2020, l’evento internazionale dedicato agli under 16 che si svolgerà a Baqueira Beret (Spagna) dall’11 al 13 febbraio. Si tratta di Alessandro Bertagnolli, dello Sci club Trichiana, e di Francesca Gatta e Lorenzo Salvati, dello Sci club Druscié di Cortina.

 

Non categorizzato

10 motivi per assumere un runner

Oggi vi proponiamo un interessante articolo sulle caratteristiche che hanno molti runner e che sono utili nel lavoro e nella vita.

Queste sono le principali skills del runner, applicate nel lavoro e nella vita:

– Capacita di lavorare per obiettivi e orientamento al risultato
– Self-motivation
– Disciplina e Determinazione
– Spirito di collaborazione ed empatia
– Autocontrollo e resistenza allo stress
– Creatività
– Organizzazione e gestione del tempo

Buona lettura!

 

I motivi per assumere un runner

Non categorizzato

Intervista a Luca Bertagnolli

Luca Bertagnolli di Mente Mobile è stato intervistato sul tema dell’argomentazione processuale e persuasione in generale.

L’intervista è a cura dell’Avv. Federico Pau (DPL Studio Tributario) che ringraziamo per l’ospitalità.

Se dovesse formare una persona di modo tale da renderla più persuasiva, ma potesse trasmettere unicamente due concetti, tecniche o principi, ed avesse un tempo “contenuto” a disposizione, quali sceglierebbe e come strutturerebbe l’attività formativa?

“La scoperta del proprio “Io” per poi svilupparlo/adattarlo nella società odierna nel rapporto interpersonale. Lo sviluppo dovrà necessariamente passare attraverso un’analisi meticolosa della propria intelligenza intrapersonale, solo in un secondo momento si potrà lavorare sull’intelligenza interpersonale che sarà lo strumento cardine da utilizzare per creare/gestire i rapporti interpersonali al meglio e con successo”.

https://www.studiotributariodlp.it/index.php/avvocato-tributarista/item/681-intervista-%20comunicazione-efficace-bertagnolli

Non categorizzato

Mente Mobile ad Expo Dolomiti

Il nostro Luca Bertagnolli è tra i formatori presenti alla fiera di Longarone (Belluno) per tre incontri in collaborazione con Ascom Formazione Belluno.

Vi aspettiamo:

? Sabato 5 OTTOBRE (ore 10-11) – Sala HoReCa – Padiglione A1 sul Tema “Front Office”
? Domenica 6 OTTOBRE (ore 11.30-12.30) Sala HoReCa – Padiglione A1 su “La gestione della crisi”
? Domenica 6 OTTOBRE (ore 14-15) Sala HoReCa – Padiglione A1 su “Il coaching sportivo”

Expo Dolomiti HoReCa è un momento di incontro fra gli albergatori e ristoratori delle Dolomiti e le aziende che riforniscono di beni e servizi questo importante settore. Il turismo, in continua espansione nella montagna dolomitica, necessita di un punto di incontro dove far sviluppare nuovi business fra aziende che lavorano nel mondo HoReCa e le strutture albergherie e di ristorazione.

Passate a trovarci!!!

CLICCA QUI per ricevere ingresso gratuito alla fiera
https://lnkd.in/g6wjui8

Navigazione articoli