Non categorizzato

La forza della vita

Era l’11 marzo del 2020, le strade erano vuote, i negozi chiusi, la gente non usciva più.
Ma la primavera non sapeva nulla.
Ed i fiori continuavano a sbocciare
Ed il sole a splendere
E tornavano le rondini
E il cielo si colorava di rosa e di blu

Diventava buio sempre più tardi e la mattina le luci entravano presto dalle finestre socchiuse
Era l’11 marzo 2020 i ragazzi studiavano connessi a discord

Fu l’anno in cui si poteva uscire solo per fare la spesa
Dopo poco chiusero tutto
Anche gli uffici
L’esercito iniziava a presidiare le uscite e i confini
Perché non c’era più spazio per tutti negli ospedali
E la gente si ammalava
Ma la primavera non lo sapeva e le gemme continuavano ad uscire
Era l’11 marzo del 2020 tutti furono messi in quarantena obbligatoria
I nonni le famiglie e anche i giovani
Allora la paura diventò reale
E le giornate sembravano tutte uguali
Ma la primavera non lo sapeva e le rose tornarono a fiorire
Si riscoprì il piacere di mangiare tutti insieme
Di scrivere lasciando libera l’immaginazione
Di leggere volando con la fantasia

Ci fu chi imparò una nuova lingua
Chi si mise a studiare e chi riprese l’ultimo esame che mancava alla tesi
Chi capì di amare davvero
Chi smise di scendere a patti con l’ignoranza
Chi chiuse l’ufficio
Chi lasciò la fidanzata per urlare al mondo l’amore per il suo migliore amico
Ci fu chi diventò dottore per aiutare chiunque un domani ne avesse avuto bisogno

Fu l’anno in cui si capì l’importanza della salute e degli affetti veri

L’anno in cui il mondo sembrò fermarsi
E l’economia andare a picco
Ma la primavera non lo sapeva e i fiori lasciarono il posto ai frutti

E poi arrivò il giorno della liberazione
Eravamo alla tv e il primo ministro disse a reti unificate che l’emergenza era finita

E che il virus aveva perso

Che gli italiani tutti insieme avevano vinto

E allora uscimmo per strada
Con le lacrime agli occhi

Senza mascherine e guanti

Abbracciando il nostro vicino
Come fosse nostro fratello

E fu allora che arrivò l’estate
Perché la primavera non lo sapeva
Ed aveva continuato ad esserci

Nonostante tutto
Nonostante il virus
Nonostante la paura
Nonostante la morte
Perché la primavera non lo sapeva

Ed insegnò a tutti
La forza della vita.

Non categorizzato

10 motivi per assumere un runner

Oggi vi proponiamo un interessante articolo sulle caratteristiche che hanno molti runner e che sono utili nel lavoro e nella vita.

Queste sono le principali skills del runner, applicate nel lavoro e nella vita:

– Capacita di lavorare per obiettivi e orientamento al risultato
– Self-motivation
– Disciplina e Determinazione
– Spirito di collaborazione ed empatia
– Autocontrollo e resistenza allo stress
– Creatività
– Organizzazione e gestione del tempo

Buona lettura!

 

I motivi per assumere un runner

Non categorizzato

Intervista a Luca Bertagnolli

Luca Bertagnolli di Mente Mobile è stato intervistato sul tema dell’argomentazione processuale e persuasione in generale.

L’intervista è a cura dell’Avv. Federico Pau (DPL Studio Tributario) che ringraziamo per l’ospitalità.

Se dovesse formare una persona di modo tale da renderla più persuasiva, ma potesse trasmettere unicamente due concetti, tecniche o principi, ed avesse un tempo “contenuto” a disposizione, quali sceglierebbe e come strutturerebbe l’attività formativa?

“La scoperta del proprio “Io” per poi svilupparlo/adattarlo nella società odierna nel rapporto interpersonale. Lo sviluppo dovrà necessariamente passare attraverso un’analisi meticolosa della propria intelligenza intrapersonale, solo in un secondo momento si potrà lavorare sull’intelligenza interpersonale che sarà lo strumento cardine da utilizzare per creare/gestire i rapporti interpersonali al meglio e con successo”.

https://www.studiotributariodlp.it/index.php/avvocato-tributarista/item/681-intervista-%20comunicazione-efficace-bertagnolli

Non categorizzato

Mente Mobile ad Expo Dolomiti

Il nostro Luca Bertagnolli è tra i formatori presenti alla fiera di Longarone (Belluno) per tre incontri in collaborazione con Ascom Formazione Belluno.

Vi aspettiamo:

? Sabato 5 OTTOBRE (ore 10-11) – Sala HoReCa – Padiglione A1 sul Tema “Front Office”
? Domenica 6 OTTOBRE (ore 11.30-12.30) Sala HoReCa – Padiglione A1 su “La gestione della crisi”
? Domenica 6 OTTOBRE (ore 14-15) Sala HoReCa – Padiglione A1 su “Il coaching sportivo”

Expo Dolomiti HoReCa è un momento di incontro fra gli albergatori e ristoratori delle Dolomiti e le aziende che riforniscono di beni e servizi questo importante settore. Il turismo, in continua espansione nella montagna dolomitica, necessita di un punto di incontro dove far sviluppare nuovi business fra aziende che lavorano nel mondo HoReCa e le strutture albergherie e di ristorazione.

Passate a trovarci!!!

CLICCA QUI per ricevere ingresso gratuito alla fiera
https://lnkd.in/g6wjui8

Non categorizzato

Problemi con la gestione della clientela?

Ho preparato un incontro gratuito dedicato a imprenditori, liberi professionisti, manager. Vi darò alcuni utili suggerimenti e soluzioni per gestire in tranquillità anche la clientela più difficile.

MARTEDÌ 3 SETTEMBRE (inizio ore 20,30)
viale dell’Industria 60 – PADOVA

hashtag#MenteMobile è brand che ho ideato per l’uso strategico della mente.

Ti aspetto, ma affrettati: i posti disponibili sono LIMITATI!

Per prenotazioni: https://bit.ly/2Yynoac
Per maggiori info: https://lnkd.in/gzSpMTe

Non categorizzato

La formazione aziendale outdoor

La nuova formazione aziendale che ho ideato è il frutto di un lavoro decennale, basato su un’analisi meticolosa ed accurata sulla concretezza e sui risultati che la classica formazione ha ottenuto negli anni.

Ho elaborato una strategia innovativa applicata in outdoor ed indoor. Non sempre sappiamo individuare i veri lati caratteriali e comportamentali. E non sappiamo se sono da formare individualmente o in team, sia che si tratti di collaboratori (qualsiasi ruolo essi ricoprano), sia che si tratti di dirigenza.

L’esperienza in outdoor, attraverso delle pratiche esperienziali, mette sotto stress la persona, elevando le emozioni affinché possa mettere a nudo le proprie attitudini o debolezze, le stesse che poi si rivelano in ambito lavorativo.

E che producono conflitti ed incomprensioni con il risultato di rovinare il clima in un team o durante importanti collaborazioni minando sacrifici, risorse e progetti.

Capendo le attitudini del soggetto, si possono inoltre individuare i ruoli più consoni da ricoprire perchè la persona sia impiegata nel modo più adatto a sfruttare le sue caratteristiche. Per questo ho pensato di usare, come prima analisi, uno strumento in outdoor ove, in base al compito da sviluppare tarato in base agli obiettivi aziendali da raggiungere, si propongono fasi esperienziali con un professionista che guiderà la persona o il team da monitorare.

Durante le attività verranno raccolti numerosi dati. In studio verranno analizzati, tramutandoli in competenze da sviluppare. L’obiettivo è di creare una consapevolezza sui punti di forza e sulle aree di miglioramento dimostrate durante le fasi esperienziali. Questa strategia permette all’allievo di prendere coscienza dello specifico bisogno formativo stimolandone la necessità di adoperarsi con convinzione a lavorare sulle proprie aree ancora non perfettamente al top.

Non categorizzato

Una mentalità vincente

Dallo sport all’attività lavorativa la preparazione mentale è una componente fondamentale. Nella vita di tutti i giorni, e specialmente in ambito lavorativo, non sempre c’è una corrispondenza tra i risultati che otteniamo e la nostra preparazione ed abilità. E’ la mente a fare la differenza.

Da cosa dipende dunque la discrepanza tra il nostro potenziale e quello che riusciamo a concretizzare? Esistono una serie di ingerenze, esterne ed interne, che incidono sul nostro assetto mentale e limitano le nostre capacità. L’obiettivo è cambiare le nostre prestazioni, grazie prima all’identificazione e poi la gestione di queste criticità.

Tutti possono seguire un programma di allenamento mentale. Chiunque può imparare a essere mentalmente vincente. Grazie al corso che ho realizzato, evidenzio gli elementi che determinano la nostra mentalità e fornisco gli strumenti per intervenire e modificare quelli che, per ora, costituiscono un ostacolo.

Ottimizzazione delle nostre prestazioni passa attraverso la consapevolezza del proprio linguaggio, focus e fisiologia, la comprensione e gestione delle emozioni, l’interiorizzazione dei concetti, l’acquisizione dell’abilità di visualizzazioni potenzianti.

Ho ideato un utile percorso per diventare, in breve tempo, professionisti della parola, del colloquio e della gestione delle dinamiche sociali. E dunque divenire punti di riferimento per gli altri e per se stessi.

Una preparazione adeguata si articola su più moduli e interessa i seguenti settori:

• Il potere del linguaggio
• Il critico interiore
• Riconoscere e gestire le emozioni
• Stati d’animo
• Focus
• La motivazione
• Le credenze
• Pianificare gli obiettivi
• La responsabilità del risultato
• Padroneggiare la sconfitta
• La leadership

Non categorizzato

L’importanza di scegliere

“L’uomo crede di volere la libertà. In realtà ne ha una grande paura. Perché? Perché la libertà lo obbliga a prendere delle decisioni, e le decisioni comportano dei rischi”. (Eric Fromm)

La capacità di scelta è paragonabile ad un muscolo, che deve essere adeguatamente allenato con l’esercizio. Ovvero con la scelta. Ogni volta che evitiamo di prendere una decisione o la rimandiamo, se scegliamo di non scegliere, ci indeboliamo. Ogni volta invece che prendiamo una hashtag#scelta (giusta o sbagliata che sia), riprendiamo in mano la nostra vita. E siamo più forti.

Non categorizzato

Mi presento

Ciao, mi chiamo Luca Bertagnolli, sono nato a Cortina d’Ampezzo (Belluno) nel 1975. Sono stato un atleta di sci a livello professionistico e oggi sono un istruttore nazionale di Sci Alpino, offrendo le mie competenze in ambito sportivo, manageriale e Paraolimpico.

Svolgo l’attività di formatore per la Federazione Italiana Sport Invernali (F.I.S.I), seguendo la docenza nei corsi di formazione professionale per aspiranti maestri di sci e di aggiornamento. Inoltre realizzo contenuti per testi tecnici e didattici. Ho partecipato con successo alle Olimpiadi dei Maestri di Sci (Interski Corea del Sud, 2007). Negli anni ho lavorato in ambito sportivo con Riccardo Patrese e Alessandro Benetton.

Ho constatato nel corso degli anni di attività, a fianco di campioni del mondo dello sci e del calcio professionistico, che è la mente a fare la differenza. Non solo nello sport, ma anche nella vita di tutti i giorni, dall’ambiente di lavoro a quello relazionale.

Per approfondire queste tematiche ho deciso di laurearmi in Scienze e Tecniche Psicologiche e poi specializzarmi in Programmazione Neuro Linguistica (Pnl) e Pubblic Speaking. In particolare mi sono formato, nelle tecniche del coaching, grazie al Prof. Mattia Lualdi della Richard Bandler School, creata dal noto docente americano. Nel corso degli anni ho tenuto corsi di formazione per aziende italiane e brand internazionali.

Nel 2017 mi sono specializzato in tecniche di vendita e gestione delle dinamiche di gruppo aziendali, orientando i dipendenti al rispetto dei ruoli e alla motivazione per raggiungere gli obiettivi nell’unità d’intenti. Quindi mi sono specializzato in organizzazione manageriale, per creare un valido supporto ai manager e titolari d’impresa, con lo scopo di ottimizzare risorse/tempo. E ottenere così i massimi risultati in campi specifici.

Oggi lavoro come formatore di soggetti/aziende/campioni dello sport interessati a gestire, accrescere, ottimizzare ed elevare le proprie potenzialità umane. Queste si devono obbligatoriamente interfacciare con le caratteristiche tecniche e specifiche del settore di riferimento. Ritengo che il caposaldo della didattica sia la Mente: mobile per l’adattamento mentale che crea negli altri e mobile per la sua disponibilità alle esigenze del cliente.

Obiettivo: farla vincere!